Getting Openmoko working on host with Xephyr/it

From Openmoko

(Difference between revisions)
Jump to: navigation, search
(Creare un'immagine OpenMoko)
(Creare un'immagine OpenMoko)
Line 17: Line 17:
 
  SRCDATE_eds-dbus = "now"
 
  SRCDATE_eds-dbus = "now"
  
Once you have built the image, you can start working toward running the image.
+
Una volta creata l'immagine, possiamo passare alla sua configurazione.
  
([[User:Flerchjj]]) I also had to add the following line to "build/conf/local.conf" to get "make openmoko-devel-image" to complete.
+
([[User:Flerchjj]]) Ho dovuto aggiungere anche la seguente riga al file "build/conf/local.conf" per poter completare "make openmoko-devel-image".
 
  TARGET_FPU = ""
 
  TARGET_FPU = ""
  

Revision as of 15:12, 11 July 2007

Lo scopo di questa pagina è quello di mostrare come eseguire un'immagine OpenMoko su una macchina x86 in un ambiente chroot.

Contents

Cosa è Xephyr

Xephyr è un moderno Server X eseguito in una finestra che può essere utilizzato per simulare un piccolo display in un ambiente di sviluppo su desktop. Xephyr è mantenuto sulla pagina del progetto OpenedHand. Da notare che nonostante OpenMoko verrà renderizzato pixel per pixel, probabilmente verrà visualizzato 4 volte più grande di quanto non sia nella realtà. Questo perché i dispositivi portatili tendono ad avere pixel più piccoli rispetto ai monitor dei computer.

Creare un'immagine OpenMoko

Prima di tutto, bisogna creare una openmoko-devel-image. Il file local.conf andrà modificato durante il processo (prima del passo 5).

Per creare una openmoko-devel-image per l'architettura adatta (x86 nel nostro caso) vedere Creare OpenMoko usando MokoMakefile. Assicurarsi di avere il makefile moko in /home/moko/Makefile .

Prima di questo, modificare il file build/conf/local.conf in questo modo:

MACHINE = "x86"
DISTRO = "openmoko"
BUILD_ARCH = "i686"
INHERIT += " devshell"
SRCDATE_eds-dbus = "now"

Una volta creata l'immagine, possiamo passare alla sua configurazione.

(User:Flerchjj) Ho dovuto aggiungere anche la seguente riga al file "build/conf/local.conf" per poter completare "make openmoko-devel-image".

TARGET_FPU = ""

Configurare il filesystem dell'immagine

Nell'ambiente chroot

Avviare il server X annidato

Fornire i fonts

Eseguire Xephyr

Avviare il Client X

Uno script di esempio

Migliorare il realismo del Display - Estendere Xephyr con Xoo

Personal tools

Lo scopo di questa pagina è quello di mostrare come eseguire un'immagine OpenMoko su una macchina x86 in un ambiente chroot.

Cosa è Xephyr

Xephyr è un moderno Server X eseguito in una finestra che può essere utilizzato per simulare un piccolo display in un ambiente di sviluppo su desktop. Xephyr è mantenuto sulla pagina del progetto OpenedHand. Da notare che nonostante OpenMoko verrà renderizzato pixel per pixel, probabilmente verrà visualizzato 4 volte più grande di quanto non sia nella realtà. Questo perché i dispositivi portatili tendono ad avere pixel più piccoli rispetto ai monitor dei computer.

Creare un'immagine OpenMoko

Prima di tutto, bisogna creare una openmoko-devel-image. Il file local.conf andrà modificato durante il processo (prima del passo 5).

Per creare una openmoko-devel-image per l'architettura adatta (x86 nel nostro caso) vedere Creare OpenMoko usando MokoMakefile. Assicurarsi di avere il makefile moko in /home/moko/Makefile .

Prima di questo, modificare il file build/conf/local.conf in questo modo:

MACHINE = "x86"
DISTRO = "openmoko"
BUILD_ARCH = "i686"
INHERIT += " devshell"
SRCDATE_eds-dbus = "now"

Once you have built the image, you can start working toward running the image.

(User:Flerchjj) I also had to add the following line to "build/conf/local.conf" to get "make openmoko-devel-image" to complete.

TARGET_FPU = ""

Configurare il filesystem dell'immagine

Nell'ambiente chroot

Avviare il server X annidato

Fornire i fonts

Eseguire Xephyr

Avviare il Client X

Uno script di esempio

Migliorare il realismo del Display - Estendere Xephyr con Xoo